Programma di sviluppo rurale 2014-2020

FEASR - Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

loghi del progetto

Il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) è il principale strumento strategico di pianificazione e intervento per tutti i settori e le attività produttive del mondo rurale e forestale piemontese. Il PSR fa capo al Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR), a sua volta strumento della Politica Agricola Comune (PAC) dell'Unione Europea insieme al Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA).

Interventi realizzati dal Parco del Monviso
Progetto Montagna Outdoor

Misura 7 – sottomisura 7.5 “sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative informazioni turistiche su piccola scala”
Operazione PSR 7.5.1 “infrastrutture turistico-ricreative ed informazione

Interventi:

  • riqualificazione di rifugi alpini – rifugio Alpino Bagnour.
  • Riqualificazione di bivacchi – bivacco “A. Boarelli”.
  • Miglioramento di itinerari escursionistici/tematici di valenza regionale – itinerario escursionistico “Giro del Monviso”.
  • miglioramento itinerari escursionistici/tematici di valenza provinciale – “Valle Varaita Trekking” itinerario escursionistico + “Orizzonte Monviso” itinerario escursionistico.

Per ulteriori dettagli sugli itinerari realizzati – Piemonte Outdoor

Itinerario Orizzonte Monviso

Itinerario Valle Varaita Trekking

Itinerario Gran Tour del Monviso

Disegni tecnici del progetto

Disegni tecnici del progetto

Il costo complessivo degli interventi è stato pari a €.100.000 di cui quota FEASR di €. 90.000

Imboschimento di terreni agricoli presso Staffarda – Revello

Misura 8 – “interventi nello sviluppo delle aree forestali e miglioramento della redditività delle foreste”
Sottomisura 8.1 – “Forestazione e imboschimento”
Operazione PSR 8.1.1 “Imboschimento di terreni agricoli e non agricoli

Intervento: - tipologia 2 – arboricoltura da legno a ciclo medio lungo.

Il progetto ha previsto la ricostruzione di un ambiente paraforestale di specie autoctone ad alto fusto o a struttura mista. La gestione prevista è finalizzata alla produzione di legname di pregio per le specie principali (farnia e frassino maggiore) su turni superiori ai 50 anni. L’area d’intervento, situata a ovest dell’Abbazia di Staffarda, fra il torrente Ghiandone e il rio Martina, era coltivata in prevalenza a pioppeto e presenta un’estensione totale di 5,06 ha.

Due immagini affiancate di interventi di piantumazione in cui si vedono giovani specie arboree piantate in prati

Il costo complessivo degli interventi è stato pari a €.45.357,11 di cui quota FEASR di €. 28.358,96.

Redazione Piano Naturalistico del Parco del Monviso

Misura 7 – “Servizi per le zone rurali”
Sottomisura 7.1 – “Sostegno per la stesura e l'aggiornamento di piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi situati nelle zone rurali e dei servizi comunali di base, nonché di piani di tutela e di gestione dei siti N2000 e di altre zone ad alto valore naturalistico”
Operazione PSR 7.1.2 “Stesura e aggiornamento dei Piani naturalistici

Carta del Parco

Intervento:
La stesura del Piano Naturalistico del Parco del Monviso, strumento obbligatorio per un’Area Protetta ai sensi dell’art. 27 comma 1 della L.R 19/09, ha implicato un aggiornamento delle conoscenze naturalistiche sull’intera area Parco e ZSC/ZPS IT1160058 “Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevè”, comprendendo anche le nuove aree inserite con LR 17/19 nei comuni di Ostana e Oncino, per una superficie totale di 9.641 ha.
Data la quasi totale sovrapposizione dell’Area Protetta con il sito della Rete Natura 2000 (ZSC/ZPS IT1160058 “Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevè”), il Piano Naturalistico assume valore anche di Piano di Gestione ai sensi dell’art. 42 comma 7 della Lr 19/2009.

Il costo complessivo degli interventi è stato pari a €.121.000 di cui quota FEARS di €. 52,175,20

Copertina del piano naturalistico del Parco

Ultimo aggiornamento: 14/12/2021 13:31