Mappa del sito
  Ricerca nel sito 
  Notizie dal Parco

L'abbraccio del Monviso ai suoi 508 protagonisti

Nella foto il vincitore Paolo Bert 

Tutte le foto sulla pagina Facebook del Parco

Scarica la classifica

Al termine della quarta, ancora una volta riuscita edizione del TourMonvisoTrail, non senza tacere la soddisfazione di chi amministra e lavora per l’Ente Parco, rilanciamo l’appassionata, quanto puntuale cronaca del direttore di gara, Carlo Degiovanni.

A CRISSOLO IL 4° “TOUR MONVISO INTERNATIONAL TRAIL”

L’ABBRACCIO DEL MONVISO AI 508 PROTAGONISTI
IL “RE” E’ NUDO: NON UNA NEBBIA A VELARNE LA VISTA!!!

Paride Cavallone, Elisa Grill, Silvia Serafini vincono e Paolo Bert trionfa!

La fortuna aiuta gli audaci? Affermazione del pensiero debole che non tiene conto che l’audacia di coraggiosi organizzatori talvolta viene sepolta dall’imponderabilità meteorologica.
La fortuna del meteo favorevole crea una bella giornata ma se non ci fosse l’immane lavoro organizzativo resterebbe tale senza tradursi  in una straripante giornata di sport.
E se il meteo , come le persone, bisogna prenderlo com’è, l’audacia degli organizzatori va costruita.
Su questo terreno hanno dato piena dimostrazione di efficienza le numerose Associazioni e liberi volontari che hanno operativamente realizzato la più importante iniziativa di carattere sportivo ed  ambientale messa in campo dal Parco del Monviso confermando una felice intuizione nata, nel 2013, sotto il regno del Parco del Po Cuneese.
La concorrenza era forte, nella domenica 28 agosto 2016, data prescelta per il rito del Tour Monviso Trail: a Chamonix era in pieno svolgimento la celebrazione dell’U.T.M.B. nelle sue varie formule, a Susa i cosiddetti “Master” si sono contesi il “titolo mondiale” di specialità e c’era chi temeva che il Monviso  ne fosse penalizzato.
“Lui”, il re di Pietra, ci ha messo del suo con il vestito buono della festa e ben 508 (562 gli iscritti) appassionati hanno danzato al suo cospetto nelle tre formule previste:
235 sul classico giro “del” Monviso (Trail), 153 nel tracciato più breve che del Monviso ha sentito il respiro (Race)  e 120 appassionati di cammino sul rivoluzionato percorso Walk.
Come di consueto tanta partecipazione regionale ma grande presenza di atleti dalle regioni alpine includendo tra queste anche la marina Liguria che ha condotto a Crissolo una foltissima delegazione.
Non sono mancati gli stranieri a  caccia di punti (3) indispensabili per la partecipazione futura alla U.T.M.B.: Francia, Svizzera, Belgio, Lituania, Germania presenti!.....e presente anche la Danimarca con due atleti attardati alla partenza per mancato adeguamento dei loro orologi alla italiana ora legale….


La cronaca sportiva di giornate come quella vissuta a Crissolo è complessa perché nella filosofia dello sport in versione “Finisher” ognuno porta a casa una propria vittoria ed un pieno di emozioni inenarrabile dalla penna (oggi divenuta tastiera) del cronista. Allora ci si ferma alla “superficie” del fatto sportivo raccontando le gesta dei migliori che con le loro imprese incidono la memoria della “gente” e le pagine dell’Albo d’Oro.
Ed a Crissolo Paolo Bert ha scritto l’ennesima pagina del suo libro (oramai una enciclopedia) di celebrato campione.
A 38 anni suonati appena qualche giorno fa il “Diavolo Bert”, denominazione coerente con l’emblema della sua società sportiva  Podistica Valle Infernotto, vive una delle migliori stagioni agonistiche da sempre e, dopo avere demolito di oltre 10 minuti il record della Ossolana Sky Race La Veia domenica 21, ieri ha trionfato sulla distanza piena (43,3 Km e 3045 mt di dislivello +) con un tempo inimmaginabile dagli “umani”: 4.35.40. Non che sia stata una sorpresa la sua vittoria: lui, che ha Crissolo ci trascorre le ferie, quando al mattino  esce per quattro passi sale il Monviso e torna per colazione. In gran parte previsto il trionfo, dunque, ma non che riuscisse a rosicchiare circa 5 minuti al record del percorso, peraltro già di sua proprietà!
Dal Veneto è venuta a rendere onore al Monviso la protagonista femminile: Silvia Serafini.
Prova superlativa, la sua, su sentieri sconosciuti per lei. Lo scorso anno la protagonista fu la “locale” Daniela Bonnet e ieri Silvia è andata molto vicina al tempo realizzato dalla forte atleta Angrognina: 6.06.55, due minuti appena sopra il record femminile del percorso.
Paride Cavallone si è cimentato sulle difficoltà tecniche più contenute della “Race”:  23,3 km e 1834 mt di dislivello. Alfiere di una recente formazione sportiva, la Apple Run del cavourese Isoardi, nata, peraltro, sui pianeggianti percorsi che circondano la Rocca di Cavour, rappresenta un nome nuovo ed una gradita novità nel panorama dei faticatori di montagna. Il suo tempo finale di 2.51.27, circa 7 minuti dal record del tracciato, rappresenta un ottimo inizio di carriera tra i tecnici sentieri dei monti.


Graditissima sorpresa nella versione femminile sulla stessa distanza. Non che “lei” non fosse abituata ai successi sportivi: componente della nazionale italiana e vincitrice di titoli nazionali di specialità al punto tale che l’agonismo era divenuto persino troppo ingombrante con conseguente quinquennale  stop agonistico. Solo che la specialità era “altra” come non poteva che essere  per una Pralina, intesa come abitante di Prali (To) e non come un dolce confetto: lo sci di fondo.
Il suo rientro nello sport meno esasperato l’ha vista arrancare per qualche mese alla ricerca dei giusti stimoli e ieri il primo successo di una nuova carriera: Elisa Grill, nella vita poliziotta e nello sport rinata protagonista: il crono è beneaugurante: il suo 3.22.58 affossa letteralmente il 3.46.41 sulla stessa distanza realizzato dalla Arrigoni nella edizione 2015.
Come vuole lo “Spirito Trail” in queste manifestazioni ognuno è vincitore in proprio e lo è stato anche il Parco del Monviso, che con la collaborazione tecnica della Podistica Valle Infernotto ha realizzato la manifestazione. L’obiettivo principale era la promozione del territorio Mab Unesco che circonda il Monviso e sicuramente, da ieri, il Re di Pietra ha qualche amico in più.

Carlo Degiovanni

 

I figli del Monviso

TMT non è soltanto corsa a perdifiato, e gambe, attorno al Monviso.
Non è soltanto gara podistica.
Non è soltanto competizione.
TMT è anche, e soprattutto, gioia, sorrisi e festa, 
di libertà, di luce, di aria frizzante sul viso.
È voglia di Monviso.
È il Re di pietra a dar vita a tanto miracolo,
è lui che rende felici i suoi sudditi.
Perché non li considera tali, ma Figli.

Visita la gallery "Sorrisi al TMT"

 

Il calendario degli eventi della rete Cets Monviso

Il Calendario degli eventi proposti dagli aderenti alla rete della Carta Europea del Turismo sostenibile dell'area del Monviso

News dal territorio - Concerto per il Nepal al Quintino Sella

Le associazioni Dal Monviso al Brasile Onlus, Progetto Nepal Mario Vallesi, Cecy Onlus, in collaborazione con i gestori del Rifugio Quintino Sella al Monviso, promuovono una giornata di solidarietà con il Nepal che si terrà domenica 4 settembre 2016 alle ore 12.00 in località Lago Grande di Viso a Crissolo.
Ospite graditissima della  ...   

A Racconigli i turisti sono ''cittadini temporanei''

E’ uno dei frutti della CETS, la Carta Europea per il turismo sostenibile.
Da segnalare il fatto che il Consiglio comunale di Racconigi ha votato all’unanimità la deliberazione che istituisce formalmente la “cittadinanza temporanea” per i turisti. Una tra le azioni più significative, delle 69 che hanno composto il dossier di candidatura del parco  ...   

Animali e piante del Parco a portata di click

Il Parco del Monviso sta rendendo disponibili on line i dati delle proprie osservazioni naturalistiche. Si tratta di oltre 15.000 osservazioni di quasi un migliaio di specie di animali e piante.
I dati sono consultabili sulla piattaforma iNaturalist, ideata dalla California Accademy of Science (USA) che, funzionando analogamente ad un social  ...   

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

COSA È?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) “Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé” si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i loro territori  ...   

Farfalle

C’è molto da suggere sul fiore quasi secco del semprevivo di agosto.
Leggerezza di farfalla è accontentarsi.
Leggerezza di farfalla è stare fianco a fianco.
Leggerezza di farfalla è condividere restando in pace.
C’è molto da imparare dalle farfalle e dai fiori di semprevivo dell’agosto inoltrato.

Migrans - Amici pecchiaoli

Sono riapparsi, i falchi pecchiaioli, e da adesso e per qualche settimana potremo vederli animare i nostri cieli mentre, a volte in gruppi molto numerosi, volano verso l’Africa dove trascorreranno l’inverno. Il falco pecchiaiolo - Pernis apivorus - è un falco migratore molto simile alla poiana.
Questo, assieme alla sbagliata convinzione  ...   

In volo verso l'Africa 2016. Vuoi diventare un osservatore?

Dal 19 agosto a 6 settembre si svolgeranno le ormai tradizionali osservazioni del Progetto Migrans che ha lo scopo di monitorare, in tutta Italia, la migrazione dei rapaci.
In Valle Po, il sito di Bric Lumbatera a Paesana è coordinato dal 1998 dal Parco del Monviso ed ha consentito di raccogliere numerosi dati. Qui dai 3.000 ai 5.000 Falchi  ...   

Condividete le vostre foto #monvisounesco

Crescono le foto taggate su Instagram e su Fb con #monvisounesco.
Su Instagram trovate la nostra galleria fotografica alla pagina @monvisounesco.
Alcune immagini sono condivise sui 'social' del Parco del Monviso, come questa bella istantanea scattata da Davide Marro nella zona del Rifugio Giacoletti.

Ricerche nel Parco del Monviso presentate a 800 scienziati provenienti da tutto il mondo

Si è svolto la scorsa settimana a Torino il 33° congresso della SIL - Società Internazionale di Limnologia , la scienza che studia fiumi e laghi.
815 scienziati provenienti da 58 paesi si sono dati appuntamento al Lingotto per discutere di conservazione, recupero e monitoraggio degli ambienti d’acqua dolce.
In questa occasione è stato presentato  ...   

Un inno bandistico per il Monviso

Il Monviso è stato uno dei protagonisti della serata musicale svoltasi in settimana a Paesana de con le bande di Villafranca Piemonte, Castelletto Busca, Brossasco e Paesana.
Infatti uno degli elementi clou dello spettacolo è stata l'esecuzione di quello che può essere definito l'inno del Monviso, un celebre brano scritto nel 1915 dal compositore  ...   

Larici ingialliti in Val Varaita, nessun rischio

Il responsabile è la farfalla Tortrice del larice, una specie nostrana, non pericolosa.

Chi è stato in Val Varaita avrà notato che i larici presenti dai Laghi Blu fino alla diga di Pontechianale appaiono secchi e ingialliti.
Il responsabile è una farfalla autoctona, la Tortrice del Larice (Zeiraphera griseana), che è diffusa ovunque ci sia il  ...   

Scaricabile la cartina del Parco del Monviso

Dal sito www.parcomonviso.eu è possibile visualizzare e scaricare in formato pdf la cartina del nuovo Parco del Monviso relativo alle Alte Valli Po e Varaita,
che vedete riproposta in piccolo qui a fianco.
E' possibile visualizzare e scaricare l'immagine in formato pdf con la cartina turistica del Parco all'indirizzo:  ...   

La fauna del Parco in Mostra a Pian del Re

Da domenica 10 luglio, presso il Centro visite di Pian del Re, è possibile visitare gratuitamente la mostra fotografica “Fauna del Piemonte”, di Fabrizio Moglia. Una raccolta di immagini di grandi dimensioni (100x70 cm) che ritraggono gli animali più caratteristici che popolano il territorio Piemontese ed in particolare quello relativo al Parco  ...   

Musei del Parco: orari estivi

Domenica 12 giugno ha riaperto per la stagione estiva il Centro Visite Alevè di Casteldelfino, il museo dedicato al bosco di pino cembro più esteso d'Europa e ai suoi abitanti. Nei mesi di giugno, luglio e settembre il Centro Visite sarà aperto la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 14 alle 18,30, mentre ad agosto sarà visitabile tutti i giorni  ...   

Staffarda e l'Ostello del Po premiano i cicloturisti

Inizia la collaborazione tra la Fondazione Ordine Mauriziano Abbazia di Staffarda, e il Parco del Monviso Ostello del Po per promuovere insieme il cicloturismo.
Per tutti i ciclisti e soci Fiab sconto del 10% sull'entrata all' Abbazia di Staffarda e per un pernottamento con prima colazione presso l'Ostello del Po.

La proposta intende favorire  ...   

Occit'amo e dintorni

Con l’approssimarsi dell’estate torna Occit’amo, Festival delle Terre del Monviso e delle Valli Occitane, manifestazione che già nel 2015 ha proposto musica popolare, etnica e tradizionale sui palcoscenici inusuali delle montagne delle Valli Po, Varaita, Maira, Grana e Stura, a Saluzzo ex capitale del Marchesato, e nei comuni di Verzuolo, Manta,  ...   

Guarda dove metti i piedi -Trekking nel Parco

Il Parco del Monviso, nell’ottica di favorire la conoscenza del territorio dell’Area protetta e di avvicinare i giovani all’escursionismo montano, promuove l’iniziativa “ Parco trekking – guarda dove metti i piedi”.
L’Ente metterà a disposizione un contributo di 16 € a notte per gli allievi degli Istituti superiori dei Comuni dell’Area Parco che  ...   

Il bosco in una stanza, la mostra Di nido in nido

Sabato, 23 Aprile 2016, con inaugurazione alle ore 17,00, riapre completamente rinnovata la mostra permanente curata da Nino Perassi intitolata 'Il bosco in una stanza. Mostra di Nido in Nido'.
Piccolo gioiello che dà prestigio all'Associazione Amici del Po, presso i locali della sede in Via San Sebastiano 28 a Villafranca Piemonte.
I nidi  ...   

Bussola della Trasparenza Amministrazione Aperta - Art.18 L.134/2012 Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture Regione Piemonte Settore Parchi Amici di Villafranca Piemonte Europarc Mab Biosfera Al Parc Centro Cicogne


Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico. Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento
francese inglese tedesco