MAB UNESCO Monviso Youth Camp

Il progetto MAB UNESCO Monviso Youth Camp è nato dall’esperienza dei giovani ricercatori della Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura al MAB International Youth Forum, organizzato da UNESCO Regional Bureau for Science and Culture in Europe e svoltosi a settembre 2017 nella Riserva della Biosfera del Delta del Po.
A partire dalla sua prima edizione nel 2018, il Camp si pone l’obiettivo di sensibilizzare i partecipanti, 25 ragazzi italiani e francesi tra i 15 e i 18 anni, sulle tematiche dello sviluppo sostenibile e del Programma MAB UNESCO, al fine di dare ai giovani una possibilità unica di incontro, di dibattito e di condivisione. Il progetto vuole rafforzare il loro coinvolgimento nella gestione della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso, contribuendo a renderli agenti del cambiamento e della promozione di una società più equa e sostenibile. 

Il MAB UNESCO Monviso Youth Camp ha creato una rete di ricercatori, educatori, personale del Parco che ha lavorato in sinergia, ognuno con le proprie competenze, per realizzare un evento in grado di:
sensibilizzare i partecipanti sulle tematiche dello sviluppo sostenibile e del programma MAB UNESCO, con l’obiettivo di dare ai giovani una possibilità di incontro, di dibattito e di condivisione; • rafforzare la partecipazione dei giovani e il loro coinvolgimento nella gestione della Riserva della Biosfera del Monviso, contribuendo a renderli agenti del cambiamento e della promozione di una società più equa e sostenibile; • far vivere un'esperienza di gruppo unica con coetanei italiani e francesi, all'aperto e a stretto contatto con la natura, sotto la guida di educatori professionisti.

Il successo del MAB UNESCO Monviso Youth Camp
Il MAB UNESCO Monviso Youth Camp, realizzato nella prima edizione dal 9 al 13 luglio 2018, ha avuto un notevole successo a livello nazionale e internazionale, in particolare:
• è stato presentato come buona pratica nel corso dell’ XI Mountain Convention (Vatra Dornei, Romania, settembre 2018);
• è stato presentato come buona pratica al Primo Meeting delle Riserva della Biosfera Italiane, organizzato dal Ministero dell’Ambiente e dalla Commissione Nazionale UNESCO (Parco del Vesuvio, Comune di Ottaviano. Novembre 2018);
• è stato presentato come buona pratica durante Climathon 2018 (Torino, 27 Ottobre 2018);
• è stato candidato e selezionato come rappresentante dell’ Italia al premio internazionale Michel Batisse per le Riserve della Biosfera;
• è stato presentato come buona pratica rappresentante dell’Italia a EUROMAB 2019 (Dublino, Aprile 2019).

La seconda edizione si è svolta in Valle Po presso il Rifugio Galaberna di Ostana dall’8 al 13 luglio 2019 e si è articolato attraverso la realizzazione di diversi workshop, mediante i quali i partecipanti sono stati chiamati a riflettere per costruire azioni concrete volte ad affrontare le problematiche della sostenibilità ambientale, dei cambiamenti climatici e dell’informazione su queste importanti tematiche.

I progetti elaborati dai ragazzi – ed 2018
Obiettivo n. 1
Portare il 50% della popolazione locale a conoscenza della Riserva della Biosfera e del tema dello sviluppo sostenibile.
Azioni relative
- Organizzare attività nelle scuole per il target 10-18 anni.
- Organizzare eventi e occasioni di formazione sul territorio della Riserva della Biosfera per i giovani dai giovani.

Obiettivo n. 2
Favorire l’impegno della popolazione a mantenere pulite le aree naturali e urbane del territorio della Riserva della Biosfera.
Azioni relative
- Organizzare gruppi di giovani volontari per la pulizia del territorio attraverso la creazione di una piattaforma web con un sistema di incentivi.
- Posizionare cartelli informativi in punti strategici (all'inizio dei sentieri) con distributori di sacchetti per la raccolta dei rifiuti.

Obiettivo n. 3
Promuovere i prodotti locali di qualità.
Azioni relative
- Organizzare eventi (Mangia & cammina) dedicati ai prodotti della Riserva della Biosfera variando ogni anno il percorso. - Chiedere a persone del territorio con profili social di successo di “pubblicizzare” prodotti locali.
- Prevedere nei negozi di alimentari grandi e piccoli della Riserva della Biosfera la promozione di prodotti locali riconoscibili attraverso un marchio.

Obiettivo n. 4
Incoraggiare i giovani a rimanere sul territorio della Riserva della Biosfera sostenendo e accompagnando le loro idee.
Azioni relative
- Organizzare eventi di incontro tra giovani che abitano nelle valli e quelli della pianura (es. cicli di conferenze, festival musicali, attività sportive…)
- Potenziare e promuovere l’accompagnamento delle iniziative giovanili attraverso la creazione di una sorta di incubatore.
- Implementare un programma di corsi e occasioni di incontro con gli operatori del settore primario della Riserva della Biosfera per favorire l’occupazione dei giovani.

I progetti elaborati dai ragazzi – ed 2019
Progetto 1: Escursioni sul tema della sostenibilità che coinvolgano i produttori della Riserva della Biosfera
Un camp per giovani studenti delle scuole superiori della Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso al quale si ha accesso grazie alla realizzazione di un video sull'ambiente. Attraverso questo progetto si intende risolvere la disinformazione sulle tematiche ambientali e sull'esistenza della Riserva della Biosfera, diffondere buone informazioni sull'ambiente, diffondere maggiore consapevolezza e partecipazione diretta alle tematiche ambientali, poiché partecipare direttamente e attivamente è molto efficace per conoscere la realtà locale.

Progetto 2: Iniziative per coinvolgere i giovani sullo sviluppo sostenibile e sulla Riserva della Biosfera
Attività per i ragazzi delle scuole medie per ridurre la disinformazione sulle problematiche del clima e dell’esistenza della Riserva della Biosfera transfrontaliera, per rendere consapevoli i ragazzi e invitarli a cambiare le abitudini in direzione di un maggiore impegno verso la sostenibilità.Incontri e conferenze tenuti da ragazzi delle scuole superiori del territorio costituiscono il cuore di questo progetto, che si articola in attività in orario scolastico con teoria e giochi ben mescolati tra loro.

Progetto 3: Organizzazione di uno spettacolo teatrale “provocatorio” sullo sviluppo sostenibile
Studio e allestimento di uno spettacolo teatrale “provocatorio”, da proporre ai ragazzi delle scuole medie e teso a trasmettere informazioni e concetti in grado di scalfire la disinformazione in termini di tematiche ambientali. Collateralmente allo spettacolo attivare un blog per spiegare il progetto e per veicolarlo, chiedendo contestualmente il sostegno di altre persone o altre realtà.

Progetto 4: Eliminazione dei rifiuti all'interno delle scuole della Riserva della Biosfera
Il progetto mira alla diminuzione dei rifiuti nelle scuole, attraverso una riduzione delle bottiglie di plastica e dei bicchieri usa e getta dei distributori di bevande calde. Partendo da alcune scuole del territorio, si vuole proporre un progetto pilota capace di aumentare la responsabilità dei singoli: l’azione richiederà l’aiuto dei rappresentanti di istituto e dei dirigenti scolastici, che dovranno essere sensibilizzati per lavorare nella direzione delineata, eliminando o riducendo il numero dei dei distributori automatici di acqua e bevande calde o per lo meno mettervi in uso bicchieri biodegradabili se non, meglio ancora, stimolare all'uso di tazze di proprietà.

Ultimo aggiornamento: 28/08/2019 15:58