Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

Cosa è ?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) “Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé” si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i loro territori coincidono. L’area, nel suo complesso, comprende gran parte del Massiccio del Monviso ed il paesaggio è dominato dalla sua vetta (m. 3841), sul versante Sud-Ovest si trova il Bosco dell’Alevé”

Istruzioni per l’uso.
Dalla corretta conservazione di ambienti ed habitat di Aree protette e Siti di Importanza Comunitaria dipendono anche molti dei finanziamenti europei che arrivano nel nostro Paese. Le attività umane in quest’area sono consentite purché compatibili con le esigenze di conservazione del sito.
Ecco alcuni esempi.

Posso portare il mio cane?
Sì, l’accesso ai cani è consentito purché siano mantenuti sotto stretto controllo dai proprietari per evitare il disturbo alla fauna.

Si può andare a caccia?
Nelle aree classificate “Parco” la caccia è vietata, al di fuori, nel SIC, è ammessa con alcune limitazioni, per esempio, non è consentito l’uso di munizioni al piombo.

Si può pescare?
Sì, occorre essere in possesso della licenza di pesca e rispettare la normativa regionale in materia (L.R. 37/2006).

Posso raccogliere funghi e prodotti del sottobosco?
Sì, occorre essere in possesso dell'autorizzazione alla raccolta, e rispettare la legge regionale in materia (L.R. 24/2007).

Posso raccogliere fiori?
Nelle aree classificate “Parco” è vietato. Al di fuori occorre rispettare i normali limiti di raccolta (max 5 esemplari per specie) e il divieto di raccolta per le specie protette.

Sono un allevatore, posso condurre i miei animali al pascolo?
Il pascolo è consentito, nel rispetto di tempi e modalità previste dalle norme regionali. Nelle torbiere alpine, il pascolo è vietato poiché il calpestio ed il carico di azoto dovuto alle deiezioni animali, possono comprometterne la conservazione.

Posso tagliare il mio bosco?
Proprietari e conduttori dei boschi possono tagliare, previo richiesta all’Ente Parco. Il personale del Parco provvederà, di volta in volta, ad indicare, termini e modalità ed eventualmente a contrassegnare le piante.

Posso montare la tenda e campeggiare?
Salvo che sulle torbiere alpine, il campeggio è consentito, come da normativa regionale, per un massimo di 48 ore nello stesso sito.

Posso andare in moto nel parco?
Il transito di auto e moto è consentito solo sulla viabilità ordinaria. Il fuoristrada è vietato in tutta la Regione Piemonte, mentre le strade interdette al traffico possono essere percorse solo da proprietari, conduttori dei fondi, durante operazioni di soccorso e da chi ha motivati scopi professionali.

Gestisco un rifugio d’alta quota, posso effettuare approvvigionamenti con elicotteri?
Il sorvolo dell’area parco è soggetta ad autorizzazione dell’Ente Parco che individuerà i tragitti che recano meno disturbo agli animali.

Sono proprietario di una baita, posso effettuare lavori di manutenzione?
Sì, presentano la normale richiesta presso il Comune, quest’ultimo provvederà ad acquisire l'eventuale, parere dell’Ente Parco.

Ho in previsione un progetto di sfruttamento dell’energia idroelettrica, posso realizzarlo?
Per opere di qualsiasi genere, nel SIC, occorre presentare un’istanza e l’Ente Parco valuterà l’incidenza su ambienti e specie tutelate e fornirà le eventuali prescrizioni.

I rifiuti. Cosa farne?
L’abbandono di rifiuti di ogni genere è ovviamente vietato, i rifiuti vanno portati a valle e conferiti nei cassonetti e/o smaltiti nelle aree ecologiche.

I cinghiali mi hanno rovinato i prati, cosa posso fare?
Se i prati danneggiati si trovano all'interno dei confini del Parco e se si ha una Partita IVA agricola si può essere risarciti. La domanda si effettua compilando il modulo (scaricabile dal sito internet della Provincia di Cuneo) e inviandolo, assieme alla planimetria del terreno, alla Provincia. 

Voglio organizzare una manifestazione sportiva. È possibile?
Manifestazioni, di qualsiasi genere, devono essere autorizzate dall'Ente Parco.

Ultimo aggiornamento: 21/06/2019 16:00