Rafforzare i legami Parco-territorio

Venerdì 25 settembre si è svolto un incontro tra la Direzione del Parco del Monviso e tutti i soggetti – enti, istituzioni scolastiche, associazioni – che hanno una convenzione attiva con l'Ente Parco. La riunione, che si è tenuta in modalità di videoconferenza, è stata convocata dal Direttore, Massimo Grisoli, nell’ambito delle attività volte al “rafforzamento dei legami Parco-territorio in una prospettiva di lungo termine”, come previsto da uno degli obiettivi prioritari per l’anno in corso. “Essere Monviso” e comunicarlo all’intera Biosfera, secondo il mandato ricevuto dall’UNESCO, trasformando, possibilmente, i rapporti convenzionali in corso in una vera e propria rete di collaborazione e valorizzazione delle esperienze culturalmente più significative.
Le convenzioni, infatti, sono un importante tassello mediante il quale il Parco del Monviso ha creato rapporti concreti sul territorio, facilitando e favorendo la messa in atto di progetti coerenti con le finalità dell'Ente. Sono attualmente una quindicina quelle in vigore, in ambiti variegati che vanno dalla conservazione del patrimonio naturalistico, allo sviluppo di progetti a carattere artistico, dalla promozione di attività sportive compatibili, a quella dell’agricoltura biologica.

Per la prima volta, tutti i soggetti titolari di convenzione si sono incontrati, presentando la propria attività e i frutti del rapporto con l’Ente Parco.

A seguito delle presentazioni, il Direttore Grisoli ha esplicitato la volontà di assicurare il proseguimento di tutte le collaborazioni in corso, potenziandone la visibilità, attraverso strumenti di comunicazione adeguati. 
In concreto, il Parco metterà a disposizione della rete gli strumenti di cui dispone, riservando ampio spazio non soltanto per descrivere le convenzioni esistenti, ma anche per far conoscere le attività dei diversi soggetti convenzionati, con particolare riguardo a quelle più significative dal punto di vista ambientale.
In aggiunta a ciò, è stato proposto di realizzare un notiziario annuale delle convenzioni, eventualmente da produrre anche in forma cartacea, con notizie e immagini a tema.
Verranno inoltre favoriti e stimolati i rapporti di rete diretti.
È stata infatti colta con vivo interesse da parte di tutti l’opportunità di una conoscenza reciproca, che ha già fatto nascere prime proposte di collaborazione tra più soggetti, per iniziative che l’Ente Parco avrà la possibilità di sostenere, facilitare, promuovere, in quanto pienamente attinenti la propria “mission”.
Entro la fine dell’anno si prevede di rendere operative queste nuove modalità di partecipazione, eventualmente modificate e migliorate, grazie alle segnalazioni che arriveranno dai soggetti convenzionati.

Ultimo aggiornamento: 07/10/2020 19:25