“PerCORSI SOSTENIBILI” al Centro Studi di Ostana

Con un bando emesso circa un anno fa, l’Università degli Studi di Torino ha scelto di finanziare progetti di “Public Engagement”, finalizzati alla valorizzazione, consultazione e condivisione della ricerca (eventi di interazione tra ricercatori e pubblico, dibattiti, festival e caffè scientifici, consultazioni on-line, ecc.) Uno di questi progetti, denominato “PerCORSI sostenibili”, appoggiato anche dal Parco del Monviso, ha coinvolto il Centro per lo Studio dei fiumi alpini (ALPSTREAM), di Ostana, insieme ad altre “field stations” (centri operativi sul campo) dell’Università stessa. Tale progetto è stato approvato e finanziato, seppure con qualche decurtazione, ed è ora in fase di realizzazione, nonostante il Covid.

Lo scorso 6 luglio, due dei tre referenti scientifici di ALPSTREAM, i professori Stefano Fenoglio e Francesca Bona, con la collaborazione del Direttore del Parco, Massimo Grisoli, hanno coordinato le riprese di attività di ricerca sul fiume, che costituiranno parte del patrimonio documentale da utilizzarsi a fini divulgativi.

Come scritto nella presentazione del progetto “La sfida è quella di attirare i cittadini e/o i turisti con filmati e intermezzi musicali in location caratteristiche di diversi ambienti, dove proporre esposizioni chiare e accessibili ad un’audience allargata, anche non particolarmente competente sugli argomenti trattati, ma sensibile alle tematiche di sviluppo ambientale, sostenibilità e salvaguardia degli ecosistemi coinvolti nel ciclo dell’acqua, in relazione allo sviluppo della società.”
(MG)

(foto Massimo Grisoli)

(foto Massimo Grisoli)

Ultimo aggiornamento: 15/07/2020 11:15