Aperti il Buco di Viso e il Colle dell'Agnello

Doppia apertura per festeggiare l'arrivo della stagione estiva e la fine di un lungo periodo di isolamento. In Valle Varaita è stato, come da tempo annunciato, riaperto il valico stradale del Colle dell'Agnello che collega il saluzzese e la provincia di Cuneo con il Queyras.
La strada rimarrà aperta fino alla seconda metà di ottobre.

Dalla Valle Po, in anticipo rispetto agli ultimi anni, un'altra buona notizia.
Ogni anno è sempre un'emozione, quando il Buco di Viso viene liberato dalla neve: è successo lunedì 15 giugno, in ideale concomitanza con la riapertura delle frontiere tra Italia e Francia, e noi ringraziamo gli amici del Refuge Viso e del Rifugio Giacoletti per il lavoro svolto (e per le foto scattate, che condividiamo), con la passione di sempre!
A questo link trovate la scheda dell'itinerario da Pian del Re all'ingresso della galleria.
Domenica 21 sono state segnalate difficoltà sul versante italiano del Buco di Viso, la neve ha reso impossibile l'ingresso a vari escursionisti.
Il consiglio è di attendere un paio di settimane e, in ogni caso informarsi presso i rifugi prima di partire verso il valico delle Traversette e il Buco di Viso

Si raccomanda di affrontare l'escursione e il passaggio del Buco di Viso con la massima prudenza e un'adeguata attrezzatura.
La neve e il ghiaccio richiedono preparazione e esperienza in un ambiente alpino di quasi tremila metri.
Nella foto sotto la risalita sul versante francese.

Ultimo aggiornamento: 25/06/2020 21:12