Nessun accordo sul nome del Presidente

Si è conclusa con un nulla di fatto la riunione della Comunità del Parco del Monviso, convocata nella mattinata di giovedì 19 dicembre 2019. Tutti presenti i componenti ad eccezione della Città Metropolitana di Torino, ha partecipato alla riunione l’Assessore Regionale ai Parchi Fabio Carosso.
L’assessore ha comunicato ai presenti i nominativi dei candidati che avevano presentato domanda in Regione per ricoprire l’incarico di presidente. Sono risultati ammissibili Giovanni Damiano e Gianfranco Marengo di Verzuolo, Ivan Barbero di Revello, Marina Bordese di Villafranca e Silvano Dovetta di Venasca.
Non sono risultati candidabili Gabriele Donalisio di Pagno e Dario Miretti di Saluzzo.
I presenti alla comunità hanno ribadito la spaccatura registrata nella scorsa riunione, i comuni di Revello, Casteldelfino e dei Comuni di pianura hanno proposto il nome di Marina Bordese, vicesindaco di Villafranca Piemonte. Gli altri sindaci delle Unioni Montane e il Comune di Saluzzo hanno presentato al Vicepresidente della Regione i nomi di Dovetta e Marengo, i due ultimi Presidenti del Parco.
Federico Borgna, presente alla riunione, come presidente della provincia di Cuneo ha auspicato un presidente cuneese.
Constatato il mancato accordo, la giunta regionale – trascorsi i 30 giorni previsti per legge – procederà a nominare il prossimo presidente del Parco sulla base dei tre nomi emersi.
La comunità ha poi rinviato tutti i punti all’ordine del giorno alla prossima seduta.
Rinviato anche il parere obbligatorio sul Bilancio 2020-2022 dell’Ente, che così andrà in esercizio provvisorio.
In questo periodo l’amministrazione è garantita dal Consiglio uscente.

Ultimo aggiornamento: 19/12/2019 15:23