MUSEI E CENTRI VISITA
 
  Museo Naturalistico del Fiume Po - Vetrina n.8 - Pesci

Il fiume varia da monte a valle: diminuiscono la pendenza dell'alveo, la velocità della corrente, il trasporto solido, mentre aumentano la temperatura dell'acqua, la larghezza e la profondità dell'alveo, la portata. Le specie ittiche di un tratto sono legate alle caratteristiche fisiche e chimiche dell'acqua stessa ed in base alla loro presenza è possibile suddividere il corso d'acqua in differenti zone. Zona a trote. Prima parte del corso d'acqua, con bassa temperatura, forte corrente, acque poco profonde e molto ossigenate, fondi ciottolosi. In queste acque vivono la Trota fario, lo Scazzone (bota o nacia in dialetto), il Salmerino alpino e di fonte. Zona temoli. Tratto del torrente allo sbocco in pianura, con corrente ancora forte ma aumentata profondità dell'acqua e materiale del fondo più fine. Qui vivono il Temolo, la Trota marmorata, il Vairone ed il Barbo canino. Zona a barbi. Con pendenza e corrente moderate, le acque si arricchiscono di materiale nutritivo. Le Trote diminuiscono, sostituite dai Ciprinidi, Barbo comune, Cavedano, Carassio (alloctono), Alborella. Compaiono predatori quali il Luccio ed il Pesce persico (alloctono). Zona a tinca. La pendenza è quasi nulla, la corrente è lenta, l'acqua è spesso torbida ed i fondi sono formati da sabbia e limo. Sono presenti Tinche, Alborelle, Cavedani, il Pesce gatto e la Carpa, questi ultimi alloctoni.
Nella foto: uno scazzone, detto “bota” in dialetto piemontese. (R. Ribetto).



 
 

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico: Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento