MUSEI E CENTRI VISITA
 
  Museo Naturalistico del Fiume Po, Revello - PAESAGGIO ALPINO

Nell’ambiente alpino si sono evolute alcune delle più interessanti forme di adattamento degli esseri viventi per sopravvivere in condizioni estremamente selettive. La rarefazione dell'aria, le basse temperature, le escursioni termiche, la breve estate e la presenza della neve per periodi anche molto lunghi, condizionano la vita degli animali e dei vegetali. Coloratissime e profumatissime le piante erbacee sostituiscono le conifere oltre il limite degli alberi: devono sfruttare, nel poco tempo a disposizione, gli insetti impollinatori per completare il loro ciclo vitale. Forme striscianti, abbondante pelosità e apparato radicale molto esteso sono gli adattamenti più utilizzati. Anche gli animali devono superare il lungo inverno: la Marmotta cade in letargo fino alla primavera; il Camoscio e lo Stambecco aumentano lo strato protettivo del pelo ed assumono una colorazione più scura per assorbire meglio il calore solare; la Pernice bianca, la Lepre variabile e l'Ermellino variano il loro manto, colorandosi di bianco per meglio mimetizzarsi sulla neve. L'avifauna è rappresentata, fra gli altri, dal Regolo, dal Culbianco, dalla Cesena e da vari tipi di Cince legate alla presenza delle conifere. Scendendo di quota, legati alla presenza del bosco, troviamo il Cervo ed il Capriolo. Piante ed animali sono riusciti a costituire comunità equilibrate e stabili, ben adattate all'ambiente alpino di cui sfruttano tutte le possibilità. Nella foto: un camoscio (M. De Casa)



 
 

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico: Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento