Le escursioni del Parco di ottobre

Il Parco del Monviso con l’associazione Vesulus propone tre escursioni durante il mese di ottobre. Tra le proposte si segnala una tre giorni in valle Varaita all’osservazione dello spettacolo straordinario offerto dal cervo nel suo habitat naturale durante la stagione dell’accoppiamento. L’attività abbina proposte escursionistiche e attività di laboratorio, con meditazioni e drammatizzazioni teatrali alla scoperta di ció che 'bramisce' in ciascuno di noi.
Completano la proposta mensile due attività in valle Po: un’escursione sul Mombracco e un tour serale al Bric Lombatera.
Si precisa che tutte le escursioni saranno condotte da una Guida Naturalistica riconosciuta dalla Regione Piemonte; che si riserva la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di condizioni meteo sfavorevoli o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.


Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre
Il Dono del Cervo
Camminando in mezzo ai boschi fino all’imbrunire, incontreremo il cervo nel suo habitat naturale durante la stagione dell’accoppiamento e potremo udirne l’intenso e inconfondibile bramito: un’esperienza emozionante ed unica che, arricchita di significati simbolici, ci permetterà di entrare in una dimensione 'altra' di esplorazione del paesaggio naturale e di quello interiore.
Il titolo, preso a prestito dal celebre brano musicale in cui Branduardi canta il sorprendente incontro tra un cacciatore e il cervo che gli si offre in dono, in un toccante inno alla morte e alla rinascita, ci riporta alla mente l’immagine del cervo che, ogni primavera, 'risorge' attraverso il completo ricambio del palco delle sue corna.
In molte tradizioni, fra le quali quella sciamanica, celtica, greco-romana, buddista e cristiana, il cervo viene infatti considerato una sorta di 'ponte' tra conscio e inconscio, un tramite per illuminare la nostra interiorità e permetterle di manifestarsi.
Quest’animale selvatico, in cui si concentrano le forze primitive ed istintuali che si agitano nel profondo dell’inconscio, rappresenta pertanto un invito rivolto agli uomini e alle donne ad equilibrare la loro personalità attraverso l’accettazione del loro lato opposto e complementare.
La doppia conduzione dell’attività, che volutamente unisce corpo e mente, maschile e femminile, consentirà ad ogni partecipante di esprimere al meglio le parti in cui si sente più a proprio agio e di sperimentarsi in quelle meno usuali: lo sforzo fisico della camminata farà da contrappeso alla profondità emozionale del laboratorio, la natura armonizzerà il tutto e il buon cibo, goliardicamente condiviso, donerà la giusta leggerezza.
Soggiorno in mezza pensione con cena in agriturismo 'Il mulino delle fucine'e pranzo pic-nic con sistemazione in camere matrimoniali o singole con bagno. Le attività di laboratorio sono tenute da Anna Gallo Selva, educatrice professionale e formatrice teatrale.

Itinerario: 1 giorno: ore 18.30-19.00: arrivo all’Agriturismo 'Il mulino delle fucine' di Casteldelfino (CN), acco-glienza dei partecipanti e sistemazione nelle camere; ore 19.30: cena; ore 21.00-23.00: laboratorio rituale sulle con-nessioni uomo-cervo, con utilizzo di tecniche di meditazione, drammatizzazione teatrale, rituale sciamanico e altro.
2 giorno: ore 8.00: colazione; ore 8.30-16.00: breve spostamento in auto e a seguire trekking con sosta pranzo al sac-co (fornito). Durante il percorso verranno narrate leggende e fornite spiegazioni naturalistiche sul cervo, la sua biolo-gia, la sua etologia ed il suo habitat; ore 16.00 rientro in rifugio e tempo libero per relax e socializzazione; ore 19.00: cena; ore 21.00-23.00: laboratorio teatrale sulla costruzione simbolica, interazione e rappresentazione del proprio cer-vo.
3 giorno: ore 8.00-9.00: meditazione dinamica in natura (facoltativa); ore 9.00: colazione; ore 10.00-13.00: laboratorio di rielaborazione e condivisione dei contenuti; ore 13.00: pranzo in agriturismo; ore 14.30-16.30: liberiamo i nostri cervi in natura (escursione); ore 16.30 circa: saluti e partenza.
Dati tecnici: Percorsi facili e adatti a tutti purché mediamente abituati all’attività fisica in montagna; dislivelli in salita 500m circa 2 giorno, percorso quasi in piano 3 giorno. Pranzi: 2 giorno al sacco fornito dall’agriturismo; 3 giorno presso l’agriturismo.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento 'a cipolla', adatto a condizioni meteo da calde a fresche e/o umide (giacca a vento e sovrapantaloni impermeabili, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, pila frontale, bastoncini (fortemente consigliati), cambio per il 2 e 3 giorno, effetti personali per il soggiorno in rifugio, asciugamani, sacco lenzuolo.
Quota di partecipazione: 215 /persona (100 per guida escursionistica (Max) e per formatrice di teatro olistico (Anna)*; 5 per tessera associativa Vesulus (che fornisce assicurazione infortuni); 110 per soggiorno in pensione completa in camera matrimoniale o singola con bagno)
Per la prenotazione è richiesta una caparra di 100 /persona, da versare tramite bonifico con i seguenti dati:
Beneficiario: Associazione Naturalistica Vesulus ASD
BANCA REGIONALE EUROPEA FILIALE DI BAGNOLO P.TE
IBAN: IT 78 C 03111 45950 0000 0000 4084
Causale: caparra il dono del cervo ottobre 2018
Prenotazioni: entro martedì 25 settembre al 339.6908179 (Max) o con email a vesulus@gmail.com

ATTENZIONE! : l’attività di svolgerà con un numero massimo di 15 partecipanti. Se interessati ad iscrivervi, vi invitiamo a non aspettare la data di scadenza perché i posti, limitati, potrebbero essere già esauriti!


Domenica 21 ottobre
La preistoria sul Mombracco
Escursione che conduce alla scoperta della storia, della natura e della cultura del Mombracco, la Montagna di Leonardo, dai segni più antichi ai giorni nostri.
L’itinerario ci porterà a scoprire Roca d’la Casna, antico sito di arte rupestre, ed a visitare la Borgata museo di Balma Boves, adagiata sotto un enorme tetto di roccia, esempio unico di vita contadina, paragonata in passato al Pueblo di Mesa Verde in Colorado.

Itinerario: Itinerario ad anello: Sanfront, Roca d’la Casna, Balma Boves, Sanfront.
Dati tecnici: escursione facile, adatta a tutti (bambini dagli 8 anni in su); tempo di percorrenza 3h circa pause escluse; durata escursione indicativa 6h; orario di partenza 10; luogo di ritrovo Sanfront, via Valle Po 32, Piazza vicino benzinaio; pranzo al sacco a carico dei partecipanti, possibilità di merenda sinoira a fine gita (costo12/15).
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento a strati, adatto alle condizioni meteo.
Quota di partecipazione: 10 accompagnamento ( 5 bambini sotto ai 14 anni); 5 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni). Visita alla borgata museo di Balma Boves compresa.
Prenotazioni: entro venerdì 19 ottobre al 349.8439091 (Alma) o con email a vesulus@gmail.com


Mercoledì 31 ottobre
Le voci del passato
Escursione in cui si cercherà di fare un po’ di luce sulle remotissime tracce di un tempo in cui storia e mito si confondono.

Itinerario: da San Lorenzo, mt. 1074, a Bric Lombatera, mt. 1390, Paesana
Dati tecnici: escursione facile; tempo di percorrenza 2h circa pause escluse; durata escursione indicativa 3h; orario di partenza 17,30; luogo di ritrovo Paesana, possibilità di cena (facoltativa) a L'Osteria d' Pravierm.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento a cipolla, adatto a condizioni meteo da calde a fresche e/o umide (giacca a vento impermeabile, pile, guanti, berretto), borraccia, bastoncini (facoltativi).
Quota di partecipazione: 10 accompagnamento ( 5 bambini sotto ai 14 anni); 5 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni). Visita alla borgata museo di Balma Boves compresa.
Prenotazioni: entro lunedì 29 ottobre al 349.7209012 (Paolo) o con email a vesulus@gmail.com


Invia un commento








Inserisci a fianco il codice di sicurezza :      Codice di sicurezza

Le escursioni del Parco di dicembre

Il Parco del Monviso con l’associazione Vesulus propone tre escursioni e due soggiorni in valle Varaita e Po durante il mese di dicembre.
Le escursioni conduranno i partecipanti alla scoperta di angoli intimi e meno frequentati delle valli del Monviso, come il vallone di Gilba e la valle del Lenta, o a osservare stambecchi e camosci ne

Musei del Parco - orario autunnale

Con l'arrivo dell'autunno si modificano gli orari dei Musei del Parco.
Chiusi dopo la stagione estiva il Centro Visite Alevè, il Centro Visite di Pian del Re e il Museo del Piropo di Martiniana Po.

Il Museo dei Fiume Po di Revello è aperto invece tutto l'anno. Ogni domenica, dalle 14,30 alle 18,30 è possi

Dal 1 novembre chiude la grotta di Rio Martino

Come ogni anno, da giovedì 1 novembre saranno chiusi i cancelli d’ingresso della Grotta di Rio Martino, cavità naturale poco al di sopra dell’abitato di Crissolo, in valle Po. L’accesso ai visitatori sarà quindi vietato sino al 31 marzo, con possibilità di proroga della chiusura in base alle condizioni

Chiuso Buco di Viso

Martedì 9 ottobre gli operai forestali della Regione Piemonte, coordinati dal funzionario tecnico Stefanino Agù, d’intesa con il Parco del Monviso e il Parco del Queyras, hanno provveduto alla chiusura dell’accesso al Buco di Viso per il periodo invernale.
'Il Buco di Viso è una risorsa importante per il nost

Le proposte di educazione ambientale 2018-19

Giovedì 4 ottobre alle ore 17 il Parco del Monviso presenta, nel contesto di Villa Radicati - Belvedere a Saluzzo, le proposte di educazione ambientale in programma per l’anno scolastico 2018-19.
Come ogni anno, il Parco del Monviso si rivolge alle scuole e al territorio per presentare le tante attività organizzate in nat

Giovani per lo sviluppo sostenibile: i risultati del primo Mab UNESCO Monviso Youth Camp

Sabato 15 settembre si è svolto, presso l’ex caserma Mario Musso di Saluzzo, l’incontro di presentazione dei risultati del primo MaB UNESCO Monviso Youth Camp, che si è tenuto in luglio in valle Varaita con la modalità dell’'outdoor education' in campeggio residenziale presso il rifugio Bagnour. Una scintilla

Il Cerambice della quercia

Se provate a cercare sul web 'cerambice della quercia' (Cerambyx cerdo) i risultati che otterrete saranno principalmente due:
'il Cerambice della quercia è una specie minacciata che necessita di una tutelata rigorosa, come indicato dalla Direttiva Habitat (specie inclusa negli allegati II e IV)'
'il cerambice della quercia

Scaricabile la cartina del Parco del Monviso

Dal sito www.parcomonviso.eu è possibile visualizzare e scaricare in formato pdf la cartina del nuovo Parco del Monviso relativo alle Alte Valli Po e Varaita.
E' possibile visualizzare e scaricare l'immagine in formato pdf con la cartina turistica del Parco all'indirizzo: www.parcomonviso.eu/ita/cartine.asp

Il progetto InNat alla scoperta del Cervo volante e dei coleotteri saproxilici

Quando incontro una specie minacciata o a rischio d’estinzione ma che un tempo era molto comune, mi tornano alla memoria quelle gloriose squadre di calcio, oggi relegate alle serie minori o del tutto scomparse ma che all’inizio ‘900 dominavano il campionato italiano. Società sportive di cui quasi nessuno ormai si interessa

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

COSA È?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) 'Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé' si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i

Piemonte Parchi Web Piemonte Parchi Mondi Vicini Sguardi Lontani Meteo Regione Piemonte Ostello del Po Escartons, hommes libres Visita il sito del Po in Piemonte Al Parc Centro Cicogne


Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico. Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento