Martedž 4 settembre si Ť tenuto il corso per insegnanti nel Bosco dell'AlevŤ

Martedì 4 settembre si è svolta, nel Bosco dell'Alevè, una giornata di formazione per i docenti, organizzata dal Parco del Monviso e dal Liceo Bodoni, condotta dal professore universitario Stefano Fenoglio.
Riportiamo qui il racconto del prof. Mauro Boschivecchi del Liceo Bodoni di Saluzzo.

'Secondo una tradizione felicemente consolidatasi negli anni, il Parco del Monviso ed il Liceo Bodoni hanno proposto martedì 4 settembre un approfondimento 'sul campo' degli studi di ambito biologico. Nutrita la partecipazione dei docenti (una quarantina), che provenivano da vari ordini di scuola della provincia, suggestivo lo scenario in cui si è svolta la lezione, come del resto faceva presagire il titolo dell'iniziativa: 'Aspetti naturalistici del bosco e ambienti acquatici dell'Alevé'.
A farci da guida e relatore è stato il prof. Stefano Fenoglio, docente di biologia presso L'Università del Piemonte Orientale. Così, nell'ombra di quella scogliera verde che è il bosco dell'Alevé, sopra Pontechianale, si è snodato, nel senso letterale del termine, il sentiero didattico alla scoperta di vari aspetti della vita fluviale e boschiva che il prof. Fenoglio ha illustrato con la competenza e l'affabilità che già l'anno scorso avevamo sperimentato, in quel caso lungo l'alto tratto del Po.
Di tali aspetti chi scrive non puó dare qui che un'indicazione per cenni, ma non vorrà tacere quelli che gli son sembrati più degni di nota: i pini cembri distinguibili dagli altri alberi aghifoglie perché di aghi appunto ne hanno cinque raggruppati in un ciuffetto, le damigelle (è questo il nome un po' matrimoniale che diamo agli zigotteri) alianti in amore sul pelo dell'acqua del Lago Secco, la rana temporaria che ama i climi freddi e depone le sue uova sulla neve ed è perció l'unico batrace che vive in Scandinavia, il movimento delle acque dei fiumi che sembrano votati inesorabilmente, non si sa bene perché, a 'meandrizzare' .
La rassegna potrebbe ancora proseguire, ma conviene fermarsi e aggiungere solo che nelle otto ore del corso, dal mattino alle 9 alla sera alle 17, i partecipanti hanno potuto fruire, oltre che dei preziosi distillati della scienza, anche di momenti di socialità, che hanno avuto il loro coronamento, come d'uso, nel pranzo al rifugio Bagnour.
Alle 17 si era di ritorno a Castello, magari stanchi, ma con una pigna in più nel proprio zaino, quella che sempre ci regalano le esperienze di questo tipo. Dopo i saluti, ognuno sparpagliato alla sua tana, come i pinoli sparsi per il bosco dalla nocciolaia.'


Invia un commento








Inserisci a fianco il codice di sicurezza :      Codice di sicurezza

Le escursioni del Parco di febbraio

A febbraio due proposte del Parco del Monviso in collaborazione con l’associazione Vesulus: sabato 16 e domenica 17 a Crissolo e Ostana una due giorni di ciaspolate e danze occitane con vista sul Monviso in occasione di San Valentino, e domenica 17 a Pian Munè di Paesana un’escursione pomeridiana per ammirare il tramonto al cospe

Con l’inverno prepariamoci all’arrivo delle anatre!

Nella stagione fredda, laghi, stagni e corsi d’acqua si popolano di un gran numero di uccelli acquatici che diventano assai più numerosi rispetto a tutte le altre stagioni, grazie all’arrivo di individui nordici. Molti uccelli, e in particolare le anatre, fuggono dalle rigide temperature dei loro luoghi di riproduzione. Essi trov

Manomissioni nel Parco del Monviso

Pochi giorni fa è stato notificato il decreto di sequestro disposto dalla Procura di Cuneo su alcuni attrezzi presumibilmente utilizzati per danneggiare le tabelle di confine del Parco situate in alta Valle Varaita.
Il procedimento fa seguito ad un fermo operato dai Guardiaparco impegnati nella vigilanza territoriale, che hanno sorpr

Sul Pellice meno uova di trota marmorata

Sabato 5 gennaio si è tenuta l’annuale passeggiata lungo le sponde del torrente Pellice alla ricerca dei luoghi dove le trote depongono le uova, organizzata dal Parco del Monviso in collaborazione con il Servizio di Tutela della fauna e della flora della Città Metropolitana di Torino.
L’attività didattico-sci

Reclutamento personale

L’Ente Parco, a seguito di apposita procedura d’appalto, ha incaricato l’Agenzia 'Gi Group' - Sede di Saluzzo (CN), v. Circonvallazione 16/A per il reclutamento del seguente Personale:

Area tecnica - n. 1 istruttore tecnico

Il candidato deve essere in possesso di un titolo di studio di maturit&agrav

Le escursioni del Parco di gennaio

Il Parco del Monviso con l’associazione Vesulus propone due escursione di tre giorni in valle Varaita, con pernottamento al rifugio Meira Paula di Sampeyre.
L’escursione sarà un 'percorso rituale' fra mito, natura e teatro alla ricerca del lupo che c’è fuori e dentro di noi. A condurre le attività una g

Musei del Parco - orario invernale

I musei del Parco seguono le stagioni della natura .
Chiusi dopo la stagione estiva il Centro Visite Alevè, il Centro Visite di Pian del Re e il Museo del Piropo di Martiniana Po.

Il Museo dei Fiume Po di Revello è aperto invece tutto l'anno. Ogni domenica, dalle 14,30 alle 18,30 è possibile scoprire i di

Dal 1į novembre chiude la grotta di Rio Martino

Come ogni anno, da giovedì 1į novembre saranno chiusi i cancelli d’ingresso della Grotta di Rio Martino, cavità naturale poco al di sopra dell’abitato di Crissolo, in valle Po. L’accesso ai visitatori sarà quindi vietato sino al 31 marzo, con possibilità di proroga della chiusura in base alle condizioni

Le proposte di educazione ambientale 2018-19

Giovedì 4 ottobre alle ore 17 il Parco del Monviso presenta, nel contesto di Villa Radicati - Belvedere a Saluzzo, le proposte di educazione ambientale in programma per l’anno scolastico 2018-19.
Come ogni anno, il Parco del Monviso si rivolge alle scuole e al territorio per presentare le tante attività organizzate in nat

Scaricabile la cartina del Parco del Monviso

Dal sito www.parcomonviso.eu è possibile visualizzare e scaricare in formato pdf la cartina del nuovo Parco del Monviso relativo alle Alte Valli Po e Varaita.
E' possibile visualizzare e scaricare l'immagine in formato pdf con la cartina turistica del Parco all'indirizzo: www.parcomonviso.eu/ita/cartine.asp

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

COSA È?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) 'Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé' si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i

Piemonte Parchi Web Piemonte Parchi Mondi Vicini Sguardi Lontani Meteo Regione Piemonte Ostello del Po Escartons, hommes libres Visita il sito del Po in Piemonte Al Parc Centro Cicogne


Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico. Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento