Le orchidee del Piemonte - Presentazione del libro venerdì 19 alle 17,30

La rassegna 'Un Libro per the – I Venerdì della biblioteca' organizzata dall’Assessorato alla cultura in collaborazione con il Parco del Monviso, la APM e la Biblioteca civica, prosegue venerdì 19 gennaio, alle ore 17.30 presso la scuola APM, con la presentazione del libro 'Orchidee del Piemonte. Atlante e guida' di Amalita Isaja, Lorenzo Dotti, Daniela Bombonati e Alberto Selvaggi.
Per la prima volta le 86 specie di Orchidacee presenti in Piemonte diventano le protagoniste di un atlante/guida dedicato, dotato di una vasta e articolata introduzione alla morfologia, alla biologia e agli ambienti di queste splendide piante.
La famiglia delle Orchidacee occupa un posto speciale sia nell’immaginario e nella cultura popolare, sia nell’interesse scientifico, già a partire dal nome attribuitole per la forma dei rizotuberi, due tubercoli ovoidi del tutto simili a testicoli. Scienziati e medici, sin dai tempi antichi, ispirati da quell’aspetto, attribuirono poteri magici e afrodisiaci alle orchidee, a partire da Plinio il Vecchio (23- 79 d.C.). Il grande motore dell’interesse per le orchidee divenne poi di natura economica e rivolto verso le specie tropicali, portando alla 'caccia alle orchidee' che generó e tuttora genera un colossale giro d’affari. Tuttavia anche le più modeste ma non meno attraenti e interessanti orchidee spontanee delle nostre latitudini esercitarono un grande fascino sui botanici e gli appassionati, passione che è via via cresciuta e si è affinata nella ricerca condotta sul campo e nei dibattiti tra sistematici.
Soprattutto negli ultimi vent’anni la maggiore conoscenza ha portato alla determinazione di un numero crescente di entità, 230 in Italia e 86 in Piemonte, oggetto di questo libro.
In quest’opera si sintetizzano decenni di osservazioni sul terreno, consultazioni minuziose di bibliografie e disamine di fogli d’erbario – tra tutti il prezioso Herbarium Pedemontanum conservato all’Orto Botanico di Torino – e uno sforzo grandissimo di raccolta, informatizzazione e revisione critica di migliaia di dati, confluiti nella Banca Dati Regionale.
A fianco dell’Atlante distributivo, corredato da cartine, si è scelto di offrire agli appassionati, che sempre più numerosi studiano queste straordinarie creature viventi, anche una guida al riconoscimento sul campo, supportata da un importante impianto iconografico composto dalle tavole illustrate di Lorenzo Dotti e da centinaia di fotografie scattate quasi esclusivamente in Piemonte. Infine una sezione è dedicata ad alcuni itinerari escursionistici piemontesi attraverso i quali andare alla scoperta delle orchidee della regione.

GLI AUTORI
Amalita Isaja, di mestiere mediatrice culturale e divulgatrice scientifica e Lorenzo Dotti, pittore animalier
e illustratore naturalista, hanno progettato e allestito mostre e musei in campo scientifico e naturalistico per molti Musei e Parchi naturali. Da oltre trent’anni sono appassionati di flora spontanea, in particolare di orchidee selvatiche, e hanno percorso il territorio piemontese partecipando a progetti di ricerca; hanno pubblicato due guide, 'Le orchidee spontanee della Valle di Susa' (2003) e 'Orchidee spontanee della provincia di Asti' (2010), oltre a vari articoli su riviste specializzate in campo scientifico.
Daniela Bombonati, laureata in Scienze Biologiche con indirizzo ecologico, a conclusione di un corso post-laurea sulla Gestione Globale del Patrimonio Ambientale a Milano, dal 2002 collabora con l’IPLA S.p.a. di Torino in qualità di tecnico biologo e dal 2010 entra in organico in modo stabile. Collabora da almeno 15 anni alla pianificazione delle Aree Protette Regionali e Siti Natura 2000, per gli aspetti faunistici e floristici. Collabora alla gestione e implementazione delle Banche Dati Naturalistiche Regionali. Dal 2010 si occupa di monitoraggi ambientali, per la valutazione delle misure finanziate dal Programma di Sviluppo Rurale.
Alberto Selvaggi, dopo una formazione di studio in campo naturalistico, lavora da molti anni presso IPLA, società pubblica regionale, dove si occupa di ricerca applicata in campo botanico nel territorio piemontese. Ha collaborato a progetti di ricerca internazionali sulla flora e la vegetazione delle Alpi e ai progetti di ricerca promossi da Ministero dell’Ambiente, ISPRA, Società Botanica Italiana, Società Italiana Scienza della Vegetazione sulle Liste Rosse della Flora d’Italia, l’identificazione delle Aree di Importanza Botanica in Italia, l’interpretazione e il monitoraggio di habitat e specie della Direttiva 'Habitat' in Italia. Collabora alla realizzazione della nuova Checklist della Flora vascolare d’Italia. Cura dal 2005 una rubrica di segnalazioni floristiche sulla Rivista piemontese di Storia naturale e ha promosso la realizzazione di incontri e giornate di studio sulla flora del Piemonte e sulla ricerca delle orchidee spontanee.


Invia un commento








Inserisci a fianco il codice di sicurezza :      Codice di sicurezza

Prorogato il Bando per i progetti di Rete Turistica Territoriale del Gal

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane di Caraglio ha predisposto il secondo bando multioperazione della programmazione 2014-2020, incentrato sul potenziamento e sulla valorizzazione del turismo sostenibile e dei prodotti locali, rivolto a diverse categorie economiche.
Il bando 'per la selezione dei progetti di Rete territoriale', in pubblic

Lupus in ciaspola - 2-4 febbraio - Valle Varaita

Il Parco del Monviso, con l’Associazione Vesulus, propone tre giorni, dal 2 al 4 febbraio, in mezzo ai boschi, sulla neve e sotto la luna piena per un’escursione rituale fra mito, natura e teatro, alla ricerca del lupo che c’è fuori e dentro di noi.
Il lupo è un archetipo che racchiude preziosi elementi-chiav

Montagne di sera - La Via incantata

Venerdì 26 gennaio, ore 21, Teatro Magda Olivero, ex Politeama

Il 26 gennaio inizia il nuovo ciclo incontri di 'Montagne di Sera'.
Le serate, dedicate alla montagne e ai viaggi, sono organizzate dal Cai 'Monviso' Saluzzo ormai da qualche anno e sono tutte ad ingresso libero. Anche quest’anno gli incontri sono real

Escursioni nel Parco - calendario invernale

Il Parco del Monviso, in collaborazione con l'Associazione Vesulus, propone per il periodo invernale una serie di escursioni alla conoscenza del territorio.
Nei link tra parentesi tutte le info

- 21 gennaio - La Valle del Lenta - una giornata alla scoperta di una delle valli meno conosciuta ma di straordinaria bellezza ai pied

Montagne di sera 2018

Venerdì 26 gennaio 2018 alle 21, al Teatro Magda Olivero, ex Politeama, di Saluzzo si terrà la serata inaugurale del nuovo ciclo di serate Montagne di Sera.
Si comincia con lo spettacolo teatrale 'La via incantata. Dalla Val Grande ai ghiacci polari' di e con Marco Albino Ferrari e con musiche dal vivo di Francesco Zago.

Proposte didattiche 2017-2018

Sono state presentate a Cuneo il 20 settembre le proposte di educazione ambientale del Parco del Monviso per l'anno scolastico 2017/2018: numerose proposte che hanno l’obiettivo di creare, a partire dai più piccoli, un atteggiamento più sostenibile e consapevole rispetto alle tematiche ambientali, attraverso attività di c

Bogre - un film in crowdfunding

Bogre è il titolo del nuovo film documentario a cui sta lavorando Fredo Valla, in collaborazione con Andrea Fantino, Elia Lombardo, Ines Cavalcanti e la Chambra d’Oc.
'Il viaggio delle idee' sarà la chiave del film documentario BOGRE - il viaggio di Bogomili e Catari nell’Europa del Medioevo.
Si tratter&agrav

Changing climate, changing parks

Dedicato agli 'scettici'

A quelli che…:
'due anni fa – lo ricordo benissimo - avevo speso meno per il riscaldamento nel mese di novembre: non è vero che fa sempre più caldo…';
'l’arrivo del vento ha confermato la bontà delle nostre scelte di amministratori responsabili: non occorreva prendere

IL PETTIROSSO - storie di viaggi brevi e lunghi e di un colore che rosso non è… PARTE SECONDA

Torniamo a parlare del Pettirosso ma questa volta vogliamo raccontarvi una serie di curiosità inerenti a questo simpatico passeriforme che ci accompagna nel periodo autunno-invernale.
Nel folklore di tutta Europa rappresenta la stagione fredda (l’autunno e soprattutto l’inverno) e nella cultura dei popoli nordici il Pettir

IL PETTIROSSO - Storie di viaggi brevi e lunghi e di un colore che rosso non è… PARTE PRIMA

Con l’arrivo dell’autunno, il verde dei campi e delle foreste lascia spazio agli sgargianti colori caldi che animano i mesi di settembre e ottobre. Presto peró, questa fantastica tavolozza pittorica si affievolisce fino a svanire nel nulla, lasciando un paesaggio via via sempre più triste e dimesso. Non tutto è perd

Chiude dal 1 novembre la Grotta di Rio Martino

Come ogni anno, martedì 31 ottobre 2017 alle ore 10:00 saranno chiusi i cancelli d’ingresso della Grotta di Rio Martino.
L’accesso ai visitatori sarà quindi vietato dal 1 novembre sino al 31 marzo. Questo divieto è posto per la tutela del periodo di svernamento dei pipistrelli, per i quali il disturbo della p

L'incredibile viaggio delle Vanesse

Vanessa atalanta*. Non si tratta di una tifosa della nota squadra di calcio bergamasca ma di un’appariscente farfalla piuttosto comune nelle campagne, nelle aree verdi urbane e nelle le praterie di montagna.
Questo colorato e appariscente lepidottero ha tuttavia una vita del tutto sorprendente: l’adulto puó vivere quasi un

Musei del Parco: orari

Ultime domeniche di apertura per il Museo del Piropo di Martiniana Po, che come di consueto chiuderà per la stagione invernale da novembre a febbraio.
Il Museo del Po di Revello mantiene invece l'apertura tutte le domeniche con il consueto orario (14,30-16,30)
L'ingresso, come sempre, è gratuito.
Sono già c

Chiusura Buco di Viso autunno 2017

Giovedì 12 ottobre la Regione Piemonte, con le squadre degli operai forestali, provvederà alla chiusura dell’accesso al Buco di Viso per il periodo invernale. La chiusura si rende necessaria per evitare che la neve si accumuli nel tunnel, ostruendo il passaggio e recando danni alla struttura che potrebbero ritardare la riapertur

Sportello forestale a Casteldelfino

Con l’apertura della stagione silvana, il Parco aumenta il servizio di sportello forestale, aprendo ogni secondo giovedì del mese la sede di Casteldelfino.
Nella nuova sede operativa del Parco, infatti, a partire dal 12 ottobre, dalle 9 alle 12, saranno disponibili i Guardaparco per fornire informazioni sulla normativa in mater

Sportello forestale: dal 26 settembre tutti i martedì

Con l’apertura della stagione silvana, da martedì 26 settembre il Parco del Monviso attiva nuovamente lo Sportello Forestale.
Lo Sportello è aperto tutti i martedì mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso la sede di Saluzzo, in Via Griselda 8 nel Palazzo Solaro di Monasterolo. Presso lo Sportello Forestale &eg

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

COSA È?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) 'Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé' si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i

Scaricabile la cartina del Parco del Monviso

Dal sito www.parcomonviso.eu è possibile visualizzare e scaricare in formato pdf la cartina del nuovo Parco del Monviso relativo alle Alte Valli Po e Varaita.
E' possibile visualizzare e scaricare l'immagine in formato pdf con la cartina turistica del Parco all'indirizzo: www.parcomonviso.eu/ita/cartine.asp

Piemonte Parchi Web Piemonte Parchi Mondi Vicini Sguardi Lontani Meteo Regione Piemonte Ostello del Po Escartons, hommes libres Visita il sito del Po in Piemonte Al Parc Centro Cicogne


Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico. Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento