La Carta Europea del Turismo Sostenibile

Nel dicembre 2016 il Parco del Monviso ha ritirato a Bruxelles, nella sede del Parlamento Europeo, la Carta Europea del Turismo sostenibile.
La Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS) è prima di tutto uno strumento di metodo per la definizione di linee di indirizzo volte ad incoraggiare un turismo che sia sostenibile per le aree protette e, al contempo, attraente per il mercato**.

Obiettivo ambizioso della Carta è quello di far dialogare insieme, per condividere un progetto, i gestori del Parco, le amministrazioni comunali, le associazioni, gli operatori economici di un vasto territorio, che nel caso della CETS Monviso ha coinvolto 57 comuni e oltre 70 soggetti, dalla Valle Maira alla Valle Po, fino alla pianura Saluzzese e Saviglianese.
L’adesione alla carta europea permette al territorio di armonizzare e valorizzare le forme di economia presenti e di garantire un’adeguata qualità della vita della popolazione locale.

La Carta è una certificazione di processo (e non di qualità) che permette una migliore gestione della aree protette e del fenomeno turistico, amplificando le sinergie e limitando i contrasti tra le diverse esigenze dei soggetti che operano nel settore.

Per il Parco del Monviso, inoltre, la Carta rappresenta la strategia di sviluppo del turismo sostenibile individuata dal MaB UNESCO

Come nasce La CETS rientra nelle priorità mondiali ed europee. Sono le raccomandazioni dell’Agenda 21, adottate durante il Summit della Terra a Rio nel 1992 e dal 5° programma comunitario di azioni per lo sviluppo sostenibile. Fa parte anche delle priorità del programma di azioni “parks for life” dell’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (UICN).
Si conforma inoltre ai principi enunciati dalla Carta Mondiale del turismo sostenibile, elaborata a Lanzarote nel 1995.

La CETS è stata elaborata dalla Federazione EUROPARC. Un’organizzazione europea, politicamente indipendente, costituita da Enti di gestione e specialisti di più di 400 aree protette nazionali di oltre 35 paesi. Rappresenta infatti il riferimento obbligatorio della politica turistica delle aree protette dell’Unione Europea.
E’ il risultato di una prima riflessione, avviata nel 1991 dalla Federazione Europarc che ha portato alla pubblicazione del rapporto “Loving them to death“.

La CETS Monviso nasce da un percorso partecipato, con numerosi tavoli di lavoro e condivisione che si sono susseguiti per più di un atto su tutto il territorio coinvolto. La strategia emersa da questi tavoli è composta da tre elementi per lo sviluppo del turismo sostenibile sulla base de 10 temi chiave della CETS:
- Comunità protagonista in rete
- Valorizzazione dei tratti distintivi locali
- Comunicazione di qualità (informazione e formazione)

Per maggiori approfondimenti visita il sito di EUROPARC Federation e EUROPARC Sezione Italia nella sezione Carta Europea del Turismo Sostenibile

Ultimo aggiornamento: 21/06/2019 15:33